Qualità, classe e creatività: ecco l’Estrobar

Chi cerca piatti di qualità e creativi, sa che può rivolgersi a Francesco Bonanni e al suo Estrobar, in zona Ostiense-Testaccio

L’Estrobar è uno dei locali più creativi di Roma, e il merito di tutto ciò va senza ombra di dubbio allo chef Francesco Bonanni. È la sua spiccata fantasia, oltre all’enorme bagaglio di esperienze, a rendere questo ristorante uno dei più particolari della Capitale.

A partire dalla location, visto e considerato che l’Estrobar si trova all’interno dell’Abitart Hotel, situato in via Pellegrino Matteucci 10. Eppure non bastano così poche informazioni per descrivere correttamente questo locale, per via delle tante peculiarità che lo contraddistinguono, anche a livello di design degli interni. Vediamo dunque di scoprire nel dettaglio tutti i grandi vantaggi dell’Estrobar.

La creatività e l’esperienza dello chef Bonanni

Un semplice locale “non fa primavera”, nel senso che non basta una nuda struttura per rendere un ristorante degno di una visita. E a Roma sappiamo tutti che questa regola vale quanto l’oro, visto che spesso i locali si vestono a festa per attirare i turisti, ma non riescono poi a rendere giustizia alle loro aspettative.

Con l’Estrobar questo è un rischio che non correrai mai, dato che ci troviamo di fronte ad un Ristorante con la R maiuscola. Maiuscola come la qualità che ti aspetterà a braccia aperte, garantita da un nome che a Roma conoscono tutti: lo chef Francesco Bonanni.

Bonanni può infatti vantare un grado di esperienza da record nel settore gastronomico di classe e di lusso, avendo lavorato per anni presso il famoso Caffè Veneto, ricoprendo la prestigiosa carica di chef executive.

E il curriculum di Bonanni non finisce qui, perché include al suo interno un’altra voce molto importante: Francesco, infatti, ha lavorato anche presso Casina Valadier a Villa Borghese. Già questo dovrebbe bastare come presentazione per uno chef che non è secondo a nessuno. Soprattutto in termini di creatività, che poi è anche la principale caratteristica che contraddistingue l’Estrobar.

Cosa puoi trovare in questo ristorante

Per prima cosa puoi trovare una location che, da sola, incarna già il significato profondo della definizione “ristorante di lusso”. E il design è estroso tanto quanto le ricette offerte dallo chef Bonanni, che non ama le banalità, e che al contrario preferisce sperimentare in mille modi diversi. Dunque la cucina di Bonanni può dirsi la quintessenza della ricercatezza, al punto che l’Estrobar diventa un luogo di ritrovo spesso frequentato da giovani artisti.

Per quanto riguarda i piatti, oltre all’estro, vige la regola della qualità. Il menu dell’Estrobar integra tantissime portate particolari, preparate a partire da materie prime di assoluto pregio. Fra antipasti, primi, secondi e dolci, questo locale presenta una vasta gamma di prelibatezze: cibo per lo stomaco ma anche per la vista, perché l’impiattamento rappresenta un po’ la firma di Francesco. Una firma che nessuno potrebbe mai falsificare, data la sua assoluta unicità.

In conclusione, ti consigliamo di provare tutto l’estro di questo locale, che fra le altre cose diventa un’opzione ideale anche per il dopocena.

Condividi su:

Diventa redattore

Da oggi anche tu puoi diventare il NOSTRO COLLABORATORE!

Inviaci notizie, foto, video, curiosità e tutto quello che reputi possa essere BELLO di Roma.

Ti trovi da solo o in compagnia di qualcuno in una piazza, una villa o un parco? Ti sei perso tra le tante stradine del centro storico? Stai vivendo un momento di relax in un posto incantevole di Roma?

Mandaci tutto e Noi penseremo a pubblicarlo.

Allega una foto, due righe o un articolo intero ma ricorda, Mi Piace Roma pubblicherà SOLO cose belle che raccontano la nostra città.

Dicci la tua