domenica , 22 ottobre 2017
  • Dadaumpa
  • Oasi
  • Eventi di Roma
Home » Il regno più piccolo del mondo: il Vaticano
vaticano

Il regno più piccolo del mondo: il Vaticano

Come in un gioco di matrioske, lo stato della città del Vaticano si trova all’interno delle mura romane, una città nella città, uno scrigno ricco di tesori artistici e pieno di storia.

Storia

Una volta lo Stato della Chiesa non era delle ridotte dimensioni attuali: per più di un millennio il Vaticano copriva tutta l’Italia centrale, esercitando il proprio potere temporale e spirituale. Solo dopo la breccia di Porta Pia nel 1870 la sua estensione si ridusse drasticamente fino alle Mura Leonine e fu tolto qualsiasi potere temporale al papa. Da questo evento nacque la cosiddetta Questione Romana, ovvero il conflitto tra Chiesa Cattolica e Regno d’Italia, che si risolse solo nel 1929 con i Patti Lateranensi che videro il riconoscimento dello Stato del Vaticano da parte dell’Italia.
Il Vaticano, per quanto piccolo, ha un proprio giornale (L’Osservatore Romano), una propria radio (Radio Vaticana) e batte moneta propria anche se ha adottato l’Euro.
Il pontefice è il sovrano assoluto della Santa Sede e viene nominato per elezione.

San Pietro RomaArte

All’interno delle mura vaticane troviamo un’infinità di opere d’arte che ogni giorno vengono visitate da migliaia di turisti: ci sono opere di altissimo valore culturale realizzate da artisti come Bramante, Pinturicchio, Bernini.
Con oltre mille stanze, il complesso dei Palazzi Vaticani offre un’emozione dietro l’altra e un vero e proprio viaggio nella storia dell’arte: vi troviamo la celeberrima Cappella Sistina affrescata da Michelangelo Buonarroti, le logge realizzate da Raffaello e i medievali affreschi di Beato Angelico.
Assolutamente da vedere la magnificente Basilica di San Pietro, con la cupola ideata dallo stesso Michelangelo e la piazza con il colonnato di Bernini dove ogni domenica i fedeli si riuniscono per ascoltare l’Angelus del papa.

Curiositàvaticano roma

Lo stato-città del Vaticano detiene alcuni primati interessanti:
è lo stato più piccolo al mondo, sia per densità di popolazione (formata quasi esclusivamente dal clero e dalla Guardia Svizzera), sia per estensione del territorio. La concentrazione di opere d’arte all’interno delle mura vaticane è insuperabile. L’UNESCO ha riconosciuto l’intero stato del Vaticano patrimonio dell’umanità. Di recente inoltre è stato girato il telefilm di Paolo Sorrentino “The Young Pope”, che trae ispirazione dalle atmosfere del Vaticano e dalla storia dei Papi.

Non solo arte

Nei pressi del Vaticano troviamo molti locali dove è possibile gustare piatti tipici e non solo. Proprio di fronte al colonnato di San Pietro è possibile fare un aperitivo con vista Vaticano da Satiricus, ristorante con cucina tipica romana che unisce il moderno al tradizionale, il tutto condito dalla tipica atmosfera allegra di Roma. Anche il ristorante La Vittoria si trova a due passi da San Pietro: la domenica è addirittura possibile vedere l’Angelus del papa dai tavolini esterni. Attivo dal 1919, il locale è molto accogliente e offre piatti mediterranei e della tradizione romana quali saltimbocca alla romana e carciofi romaneschi, il tutto innaffiato da ottimi vini. Per chi invece è appena uscito da una visita ai Musei Vaticani consigliamo la Taverna Lino, un ristorante pizzeria fondato nel 1947 dove si respira l’aria delle tipiche trattorie romane, il locale è molto spazioso e offre menù riservati ai turisti. L’Osteria del Gelsomino vi stupirà con la sua cucina semplice e l’atmosfera familiare che vi faranno sentire a casa: le pietanze sono cucinate al momento e con prodotti di prima qualità, in vero stile made in Italy!

Segui la nostra pagina Facebook