Scuola di Londra, Bacon e Freud finalmente insieme in una mostra d’arte

Da ottobre 2019 fino a febbraio 2020, il Chiostro del Bramante ospiterà la mostra d’arte contemporanea inglese, dedicata ai pittori della Scuola di Londra, e in particolare a Francis Bacon e Lucian Freud. Il troppo vero delle loro tele esprime – senza filtri – la realtà e l’attualità dei temi più importanti che hanno segnato l’ultimo secolo di storia.

“Bacon, Freud e la Scuola di Londra” è la mostra di quadri organizzata da DART Chiostro del Bramante (la sede è alle spalle di Piazza Navona) in collaborazione con il museo Tate, di Londra, e allestita dalla curatrice Elena Crippa.

Il tema dell’esposizione, che sarà narrata dalla voce guida di Costantino D’Orazio e trasposta in un’opera filmica ad opera del giovane regista Enrico Maria Artale, è la “verità nuda e cruda”.

Tutte le immagini ritratte, infatti, riguardano e toccano argomenti fondamentali nella storia della società odierna: dal femminismo all’immigrazione, al riscatto sociale. Si raccontano, attraverso l’arte di Francis Bacon, di Lucian Freud e degli altri pittori di questo movimento, storie autentiche che costituiscono piccoli, ma importanti, mattoncini della nostra Storia Contemporanea.

Oltre a Bacon e Freud, dunque, anche le opere di Micheal Andrews, Paula Rego, Leon Kossoff e Frank Auerbach sono esibite al Chiostro del Bramante: questi artisti hanno segnato un’era, ispirando un risorgimento giovanile moderno.

Bacon e Freud:breve biografia

Lucian Freud nasce nel 1922 a Berlino ed è conosciuto anche per essere nipote del noto psichiatra Sigmund Freud. Durante la sua infanzia è costretto a trasferirsi nel Regno Unito per sfuggire alla dittatura di Hitler che sale al potere intorno al 1933 e dopo pochi anni ottiene la naturalizzazione britannica.

All’inizio le sue opere sono molto intense dal punto di vista espressivo e sono anche frutto della capacità dell’autore di osservare il reale, abilità che svilupperà sempre di più durante la sua carriera. La sua prima personale arriva relativamente presto , nel 1944, mentre nel 1951 riceve un importante premio Al Festival of Britain.

Alla fine degli anni 70 la sua popolarità è molto alta e inizia anche ad esporre sia negli Stati Uniti che nel Giappone e muore nella sua casa a Londra nel 2011

Condividi su:

Diventa redattore

Da oggi anche tu puoi diventare il NOSTRO COLLABORATORE!

Inviaci notizie, foto, video, curiosità e tutto quello che reputi possa essere BELLO di Roma.

Ti trovi da solo o in compagnia di qualcuno in una piazza, una villa o un parco? Ti sei perso tra le tante stradine del centro storico? Stai vivendo un momento di relax in un posto incantevole di Roma?

Mandaci tutto e Noi penseremo a pubblicarlo.

Allega una foto, due righe o un articolo intero ma ricorda, Mi Piace Roma pubblicherà SOLO cose belle che raccontano la nostra città.

Dicci la tua