All’ombra di Trilussa

Cuore della vita notturna del rione Trastevere, a due passi dallo storico ponte Sisto si apre Piazza Trilussa, da sempre punto di ritrovo dei romani, trasteverini e non. In passato nota come Piazza Ponte Sisto, ormai dagli anni 50 è intitolata al celebre poeta romano Carlo Alberto Salustri che nel 1887, anno in cui appare il suo primo sonetto sul giornale romano “Rugantino”, ha già assunto lo pseudonimo anagrammatico di Trilussa. Oggi Piazza Trilussa durante le calde notti romane si trasforma in un vero e proprio locale a cielo aperto. Passeggiando, ci imbattiamo nella statua del poeta che sporgendosi in avanti declama i versi in romanesco della poesia “All’ombra”. Più volte criticata dal popolo romano per la sua bizzarra posizione è stata sarcasticamente soprannominata “Lo sderenato de Trastevere” (“il trasteverino piegato in due dalla stanchezza”). Basta abbassare lo sguardo per leggere: [ads]

Mentre me leggo er solito giornale

spaparacchiato all’ombra d’un pajaro

vedo un porco e je dico – Addio Majale!-

vedo un ciucco e je dico –Addio Somaro!-

Forse ‘ste bestie nun me capiranno

ma provo armeno la soddisfazione

de potè di’ le cose come stanno

senza paura de finì in prigione.

Spirito satirico e talento comico, anarchico e bevitore, Trilussa, figlio di un cameriere e di una sarta bolognese, comincia a scrivere alla fine dell’Ottocento concentrando la sua attenzione sulla cronaca spicciola della Roma borghese e piccolo-borghese.

R-13-15

La sua poesia dissacrante e allo stesso tempo venata di una particolare malinconia, ancora oggi appare fresca e colpisce per la sua immediatezza, la saggezza semplice, la trasparenza e gli spunti comici che la rendono popolare fin dagli esordi. Nonostante l’impossibilità odierna di cogliere completamente quei riferimenti alla cronaca in cui i suoi versi nascono, Trilussa denunciando con arguzia e semplicità le ingiustizie di un mondo popolato da burattini, ci ha regalato dei tipi, delle macchiette che ancora oggi appaiono agli occhi di chi legge estremamente attuali.

di Federica Maria Fanara

piazza Trilussa1-f372e7f710eb

Condividi su:

Diventa redattore

Da oggi anche tu puoi diventare il NOSTRO COLLABORATORE!

Inviaci notizie, foto, video, curiosità e tutto quello che reputi possa essere BELLO di Roma.

Ti trovi da solo o in compagnia di qualcuno in una piazza, una villa o un parco? Ti sei perso tra le tante stradine del centro storico? Stai vivendo un momento di relax in un posto incantevole di Roma?

Mandaci tutto e Noi penseremo a pubblicarlo.

Allega una foto, due righe o un articolo intero ma ricorda, Mi Piace Roma pubblicherà SOLO cose belle che raccontano la nostra città.

Dicci la tua