Rione Campitelli

Ogni rione di Roma ha una sua storia che merita di essere raccontata, di essere scoperta e di essere sviscerata da chi ha la curiosità di conoscere tutti i segreti, gli aneddoti e le particolarità della città eterna.

Uno dei Rioni più importanti, dal punto di vista storico, è sicuramente il decimo Rione: Campitelli!

L’etimologia del nome è particolare e interessante e deriva da “Campus Tellurus” che significa “Campo Sterrato”, ma secondo altri è una corruzione del Campidoglio, che è considerato simbolicamente uno dei palazzi più prestigiosi e significativi del Colle.

Storia e monumenti principali del Rione Campitelli

Non è un’esagerazione affermare che all’interno di questo Rione è possibile trovare una sintesi di tutta la storia di Roma.

Infatti da questo suggestivo posto si dirama la storia della capitale, che parte dalle capanne di Romolo al Foro Romano, passando dalla Roma imperiale fino ad arrivare al periodo cristiano e alle chiese medievali.

In questo Rione inoltre venne celebrata l’Unità d’Italia ed è molto famoso per il suo mix tra storia e leggenda dove da un lato vediamo la presenza del prestigioso Museo del Risorgimento, dall’altra il mito che il Rione sia il luogo del fondatore di Roma Romolo, di Augusto e degli altri imperatori.

via san teodoro rione campitelli

Il suo stemma è molto particolare, in quanto si vede presente la testa di un drago in campo bianco: il suo significato è da ricondurre alla famosa leggenda medievale del Drago, che uccideva le persone con il suo alito e che poi sarebbe stato sconfitto definitivamente da Papa Silvestro I, armato di una croce.

I monumenti presenti nel Rione Campitelli, nonché i luoghi significativi dal punto di vista storico culturale, sono veramente tantissimi e tutti da visitare. L’elenco è veramente infinito, ma per fare alcuni esempi citiamo l’arco di Costantino, costruito nel 315 per ordine del senato; poi abbiamo la Chiesa dei Santi Luca e Martina, costruita nel periodo barocco, che si trova in Via dei Fori Imperiali.

Altri monumenti significativi: Chiesa di Santa Maria della Consolazione di periodo medievale, e che si trova in piazza della consolazione, Carcere Mamertino situato in via del Tulliano, Chiesa di San Teodoro al Palatino in via san Teodoro e costruita anch’essa medievale.

Rione Campitelli: come è diventato

Questo rione è molto particolare in quanto è assolutamente considerato il più turistico di Roma, ma allo stesso tempo risulta quello con meno residenti e meno persone che vi ci abitano.

Il motivo di questa anomalia è assolutamente semplice: infatti al Rione Campitelli sono presenti moltissimi siti archeologici, che coprono il 60% circa dell’intera superficie.

Quindi ogni giorno in questo Rione sono presenti tantissimi turisti, che provengono da ogni parte del mondo, che visitano i tanti luoghi di interesse storico presenti e non è un caso che moltissime agenzie organizzano spesso delle visite guidate.

In questo Rione sono presenti tante case vacanze, alloggi e B&B accoglienti e idonei per i tanti turisti che vogliono dormire per qualche giorno e gustarsi le meraviglie di una delle zone più suggestive di Roma.

Condividi su:

Diventa redattore

Da oggi anche tu puoi diventare il NOSTRO COLLABORATORE!

Inviaci notizie, foto, video, curiosità e tutto quello che reputi possa essere BELLO di Roma.

Ti trovi da solo o in compagnia di qualcuno in una piazza, una villa o un parco? Ti sei perso tra le tante stradine del centro storico? Stai vivendo un momento di relax in un posto incantevole di Roma?

Mandaci tutto e Noi penseremo a pubblicarlo.

Allega una foto, due righe o un articolo intero ma ricorda, Mi Piace Roma pubblicherà SOLO cose belle che raccontano la nostra città.

Dicci la tua